lunedì 15 marzo 2010

Tagliatelle allo zafferano su salsa di zucca, con cime di rapa e mandorle.



Ieri c'era un sole splendente. Ne ho aprofittato per curare il mio terrazzo, intristito dal freddo e dalle nubi. Ho riportato al sole e all'aria i grandi vasi dei limoni, che avevano svernato in sala da pranzo, ho ripulito geranei e ciclamini, ho innaffiato le rose e legato i rami pieni di gemme e nuove foglioline. Ho chiacchierato un po' con le bouganville, quella storica, che mi ha accompagnato nei tre traslochi, e quelle "spagnole" reduci dall'Erasmus della figlia grande. Ho bagnato il gelsomino, che sopravvive alle mie cure sbadate da ben venticinque anni! Me lo sono proprio goduto, il sole di ieri. Una giornata bellissima, calda, primaverile, che aspettavamo da tempo! Ma visto che questo inverno sembra non voler andar via, ho messo il sole anche nel mio piatto, hai visto mai!!!
Avevo un sacchetto di tagliatelle allo zafferano, dono di un'amica affettuosa; in frigo una bella fetta di zucca e un ciuffo di cime di rapa freschissime.
Qualche mandorla, appena tostata, per dare croccantezza...

Tagliatelle allo zafferano su salsa di zucca, con cime di rapa e mandorle.



350g tagliatelle allo zafferano
400g zucca pulita
1 mazzo di cime di rapa
1 cipolla
1 spicchio d'aglio
2 acciughe sotto sale
1 bicchiere di vino bianco secco
1 peperoncino rosso ( facoltativo)
una manciata di mandorle
olio evo
burro
sale, pepe di mulinello


In una padella rosolare in olio e burro la cipolla tritata e la zucca, tagliata a pezzettini. Bagnare con poco vino bianco, coprire e lasciar stufare. Frullare,aggiungendo un po' di olio evo a crudo, poi salare e pepare. Tenere in caldo.
In un'altra padella scaldare qualche cucchiaio di olio evo, con uno spicchio d'aglio e un piccolo peperoncino rosso (se piace). Unire due acciughe ben dissalate e private della lisca, farle disfare completamente, poi unire le cime di rapa ben lavate. Farle saltare qualche minuto. Tenere in caldo. (non aggiungere sale, perchè le acciughe rilasceranno sufficiente sapidità)
Scaldare una piccola padella antiaderente, unire le mandorle tagliuzzate e far dorare appena. Tenere in caldo.
Lessare le tagliatelle, scolarle e ripassarle nella padella con il sughetto di aggiughe e cime di rapa..
Nel piatto disporre la salsa di zucca, al centro,allargando un poco con il dorso di un cucchiaio. Posizionare un nido di tagliatelle e cospargere con le mandorle.
Terminare con poco pepe di mulinello,

8 commenti:

  1. Ciao :)

    Mi chiamo Elena e sul mio blog di cucina sto raccogliendo delle ricette, insieme agli altri food blogger, per creare una raccolta. :)

    Si tratta di ricette "a colori" che verrebbero poi raccolte (citando ovviamente le fonti) in un ebook scaricabile da tutti gli amanti della buona cucina.

    Se ti può interessare, questo è il link dove ci sono tutti i dettagli. :)

    Raccolta ricette di cucina


    Spero di averti incuriosita. :P

    Ti auguro buona giornata,

    elena.

    RispondiElimina
  2. Ottimo! belle queste tagliatelle allo zaf......
    messe in preventivo!
    Buona settimana. diana

    RispondiElimina
  3. Oggi ci siamo date tutte ai primi piatti!! Buono anche i tuo. Brava! deny

    RispondiElimina
  4. Splendidi i colori di questa pasta! dal sapore delicato, quasi dolce!! davvero molto bella ed invitante!
    un bacione

    RispondiElimina
  5. Questo piatto, con tutti quei bei colori, e' un inno alla primavera in arrivo!

    RispondiElimina
  6. ahhhhh...che buoni...prima il riso blu con il colore del mare, poi le tagliatelle con i colori del sole...mi sa che più che primavera...tu abbia tanta voglia d'estate... anche iooooooooooooooo....baci e come sempre bravissima tua Fla

    RispondiElimina
  7. Mi ripeto da provare accostamento con zucca che rimane dolce... Per le mandorle che razza erano ??? Bella comunque presentazione primaverile con un tocco d'inverno ;)))

    RispondiElimina
  8. Pant, pant! Di fretta, come al solito,quasi fuori tepomassimo, ma rispondo a tutte!

    BanShee: E sì che mi hai incuriosito, Elena! Oravado a leggere bene! Gazie di essere passata di qui!

    Diana: ma come, non le avevi, giusto giusto, in dispensa?? ;) Buona settimana anche a te!Un abbraccio.

    Deny: Chissà perchè, tutti primi piatti... E con tante verdure! Sarà la Primavera?

    Manuela e Silvia: Ho proprio voglia di colori, in questo periodo! E si, un sapore dolce e delicato, ma contrastato dal sapido delle acciughe e dall'amarognolo un po' piccantino delle cime di rapa! A noi è piaciuto..assai!!

    Maurina: Ciao, bella! Ma dici che arriva, 'sta Primavera? Ne ho una voglia!

    Flavia: Si, si colori, colori! E un po' di allegria! Baci anche a te!

    Cuocaatempoperso: Ciao, sorellina! Come dico su: Zucca dolce e morbida, pasta sapida per le acciughe, saporita per l'aglio.Un buon contrasto lo danno le cime di rapa, piccantine e amarognole . Le mandorle per la croccantezza. Mandorle prese a Catania, belle, bianche e profumate...chiedi a Eli/Fla, mi sembra fossero, semplicemente, mandorle dell'Etna?O dico una fesseria??Baci a te..e salutami la Sicilia!

    RispondiElimina